Candido

Candido Candido or A Dream dreamed in Sicily is about a character stricken from birth with a strange disability a devotion to naked unadorned truth Child adolescent and man he is drawn into many difficul

  • Title: Candido
  • Author: Leonardo Sciascia
  • ISBN: 9780856355301
  • Page: 443
  • Format: Paperback
  • Candido, or A Dream dreamed in Sicily, is about a character stricken from birth with a strange disability a devotion to naked, unadorned truth Child, adolescent and man, he is drawn into many difficulties by his affliction Things are always simple, he says in religion, politics and human affairs But the Lie is at work, and the consequences are all too clear in CandidCandido, or A Dream dreamed in Sicily, is about a character stricken from birth with a strange disability a devotion to naked, unadorned truth Child, adolescent and man, he is drawn into many difficulties by his affliction Things are always simple, he says in religion, politics and human affairs But the Lie is at work, and the consequences are all too clear in Candido s Sicily a land dreamed , but no less real for that Untruth comes in a dozen shapes and brings with it a huge burden of injustice and suffering It can be outfaced only by innocence.

    One thought on “Candido”

    1. Candido è apparso nel 1977 a siglare la liberazione di Sciascia dall’ “attrazione” esercitata dal PCI su di lui in seguito anche alla constatazione della evidente flemma oppositrice del partito nel consiglio comunale palermitano. A questa disillusione, purtroppo non contingente, si affiancano così i perpetui crucci del nostro cantore di un tempo che, di fatto, non è ancora tramontato: quello della mediocrità, dell’assuefazione, della faciloneria, della furbizia, dell’eterna connive [...]

    2. Mah!?! verrebbe da dire: "Forte 'sto libro", che sta a metà strada tra il sogno e l'utopia. Ce ne vorrebbero di Candidi (forse anche di don Lepanti), non solo in Sicilia, ma in Italia, adesso. Mentre leggevo pensavo a Rousseau e al suo Emilio (che palle l'Emilio, e che leggerezza gustosa il Candido- di Sciascia- con don Lepanto-Rousseau-Sciascia che fa il pedagogo a Candido-Emilio-Sciascia). Solo che qui il pedagogo viene a sua volta "pedagogizzato" dal suo discepolo, veramente candido e crista [...]

    3. Sciascia imita il classico di Voltaire, e riesce a conservarne la cadenza: questo è un romanzo dal passo leggero, quasi di fiaba; i capitoli sono brevissimi e illuminati da un umorismo molto delicato ed espressivo. La Sicilia del dopoguerra vi appare come un sogno, nonostante l'inevitabile presenza della politica e della società dell'epoca: l'autore dà l'impressione di aver raggiunto, su questi temi, una profonda maturità, capace di sana ironia, disillusa ma perfettamente consapevole del val [...]

    4. Para aqueles que têm curiosidade nos italianos, que lembram com carinho de seus gestos, trejeitos e atitudes esta é uma obra lapidar. Bem humorada, precisa e principalmente muito bem escrita. O autor é muito feliz nas imagens e nos encaminha para um lugar que ele só ele poderia encontrar naquele emaranhado de gente, vias, paradoxos e paixões.

    5. Esprimere un parere su questo racconto di Sciascia sembra superfluo, eppure si rende necessario per sottolineare quanto sia preziosa la prosa del suo autore. Se per Candido tutti i fatti del mondo sono spiegabili con semplicità, lo stesso vale per Sciascia, narratore brillante capace di rivelarci che le cose sono sì semplici, ma spesso di una semplicità amara, ingiusta per chi come Candido si affaccia al mondo con una predisposizione alla giustizia. Giustizia che non è in Candido un precetto [...]

    6. In questo libro Sciascia rende omaggio all'amatissimo "Candide" di Voltaire, ma parla, in realtà, del suo tempo , con un racconto filosofico che ha il sapore dolceamaro degli agrumi. Nel romanzo di Voltaire il protagonista era stato allevato secondo l'assunto : "Ci troviamo nel migliore dei mondi possibili". Tale massima veniva poi duramente smentita nel corso dell'opera.Nella versione di Sciascia, invece, tutto può essere ricondotto a due principi di fondo: "Soltanto i fatti contano", e, sopr [...]

    7. I read this as the second book in an edition which also contained A Simple Story which I reviewed. Not of the detective genre like A Simple Truth, this one unvieled to me reminiscences of reading Latin American literature in translation and of Italo Calvino's of Baron in the Trees. The language was fast and flowing and the chapters short, making for a fast but clear read. I loved the way the chapters were entitled, for example, "How Candido bacame to all intents and purposes an orphan; and how h [...]

    8. Stilisticamente non sarà il miglior Sciascia, ma il contenuto è unico e, per molti versi, di sconsolata attualità.

    9. Premetto di non avere letto il "Candide" originale di Voiltare e cito dalla nota dell'autore: " Non so se il Candide sia servito da formula a cinque o seicento altri libri. Credo di no, purtroppo: ch�� ci saremmo annoiati di meno, su tanta letteratura. Comunque, che questo mio racconto sia il primo o il seicentesimo, di quella formula ho tentato di servirmi. Ma mi pare di non avercela fatta e che questo libro somigli agli altri miei. [] Se non il risultato, valga dunque l'intenzione: ho cerc [...]

    10. Excellent book.A "compte filosophique" in Voltaire's "Candide" fashion but with a Sicilian twist.Very intriguing and helpful read, since it supplies through Sciascia's near contemporary "Candido Munafo"'s life very interesting thoughts about life, politics and of course being placed in Sicily about Mafia. Because of this it also supplies a insider's key into understanding some of today's Italian history. Candido Munafo is infact born in a grotto the day (9th or 10th July 1943) of the Allies dese [...]

    11. Merito alla scuola di avermi fatto odiare un libro di cui tutti dicono bene. Odio Candide e tutto ciò che gli accade. E un po' anche Voltaire per averlo scritto. E la prof per avercelo fatto leggere e rileggere e ancora sembrava non ci fosse fine al peggio

    12. La semplicità con cui Candido smaschera tutte le menzogne e le falsità fanno di questo libro un gran capolavoro. Due sono le linee che si inseguono in tutto il romanzo "contano solo i fatti" e "la soluzione é la più semplice possibile".

    13. Una delicia. Muy bien escrito, ameno y poético a ratos. La última palabra, dirigida a los lectores, me llegó al corazón: "he tratado de ser ágil, de ser ligero".

    14. Bella l'idea di "trasportare" Candido nella Sicilia del dopoguerra.La lettura è piacevole, ma la storia manca dell'acume e dell'ironia filosofica dell'originale.

    15. Critica scottante a fascismo, chiesa cattolica e partito comunista. In un tempo in cui parlare era molto più di un semplice atto.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *