Maruzza Musumeci

Maruzza Musumeci La storia comincia a Vig ta nel gennaio del Gnazio ritorna dall America dopo anni di assenza Ci era andato a lavorare giovane perch in paese era rimasto solo Sapeva solo arrimunnari gli alberi

  • Title: Maruzza Musumeci
  • Author: Andrea Camilleri
  • ISBN: 9788838922480
  • Page: 267
  • Format: Paperback
  • La storia comincia a Vig ta nel gennaio del 1890 Gnazio ritorna dall America dopo 25 anni di assenza Ci era andato a lavorare giovane perch in paese era rimasto solo Sapeva solo arrimunnari gli alberi, ma alla perfezione tanto da essere assunto a New York come giardiniere Poi, una brutta caduta da un pino, i soldi dell assicurazione e il ritorno a Vig ta con un piccLa storia comincia a Vig ta nel gennaio del 1890 Gnazio ritorna dall America dopo 25 anni di assenza Ci era andato a lavorare giovane perch in paese era rimasto solo Sapeva solo arrimunnari gli alberi, ma alla perfezione tanto da essere assunto a New York come giardiniere Poi, una brutta caduta da un pino, i soldi dell assicurazione e il ritorno a Vig ta con un piccolo gruzzolo, sufficiente a comprare un pezzo di terra Se ne era innamorato subito Gnazio, perch al centro di quella terra, stretta tra ciclo e mare, troneggiava un ulivo secolare, la gente diceva che aveva pi di mille anni La terra era rinata con le sue avoli cure, rivoltata e bagnata, popolata di animali, abbellita da una costruzione tirata su pietra su pietra e ora a 45 anni Gnazio era desideroso di farsi una famiglia l esperta di erbe e guarigioni, la vecchia Fina, a trovargli una moglie, Maruzza Musumeci, bella come il sole Chi sa perch quella ragazza non aveva mai trovato marito Forse per certe sue stramberie Le nozze, poi i figli La famiglia di Gnazio e Maruzza cresce, prima nasce Cola, poi Resina, dalla voce ammaliante, poi Calorio e Ciccina, e cresce anche la casa Una favola in cui si intrecciano mito e storia, ma anche arte, architettura, astrologia Una fantasia sconfinata imbrigliata nel racconto di una vita vissuta intensamente.

    One thought on “Maruzza Musumeci”

    1. Il mio approccio con Camilleri comincia con questo libro che è un mix tra realtà e fantasia, tra sogno e realtà, tra passato e presente. Una favola siciliana, un "cunto" siciliano.In una Sicilia, Vigata, per la precisione, caratterizzata dagli ulivi e dai mandorli in fiore fa da contrasto l'asperità della condizione dei braccianti.In questa Sicilia si svolgono le vicende di un uomo infaticabile, un lavoratore, un anti - Ulisse, che non ama il mare, ma che si innamora di una sirena, Maruzza M [...]

    2. Bella favola, a volte tenera a volte intrigante. Come per le favole non e' il caso di farsi troppe domande; devi solo ascoltare, se ti appassionano e ti danno delle emozioni hanno colpito il segno.Camilleri non delude mai!

    3. È il primo libro di Camilleri che leggo e ammetto di avere faticato parecchio inizialmente per comprendere la parlata siciliana. Ma dopo un po’ mi sono abituato e la storia è diventata quasi del tutto comprensibile.Camilleri racconta la storia di Gnazio Manisco, emigrante a New York, che torna a Vigàta a fine Ottocento e acquista una lingua di terra che si chiama Contrada Ninfa. La rende coltivabile, compra animali e si costruisce una casa che amplierà nel corso della sua vita con il cresc [...]

    4. WM1: Con Maruzza Musumeci, l'ex-regista teatrale e televisivo propone ai lettori una delle sue operazioni più estreme sotto gli aspetti stilistico, linguistico e macari tematico, un convinto sfondamento nel visionario, nel mitologico e nel soprannaturale.In una lingua agrigentina carica di arcaismi, Camilleri racconta la storia di Gnazio Manisco, emigrante a New York che torna a Vigàta a fine Ottocento e compra un terreno, lingua di terra che si protende nel mare e si chiama Contrada Ninfa. L [...]

    5. Erase una vez, en una tierra junto al mar, una bellísima mujer llamada Maruzza Musumeci. Se decían muchas cosas de Maruzza, rumores a voces que quizás explicasen por qué a pesar de su belleza no había encontrado aún con quién casarse. Maruzza hablaba en griego con su abuela; no era una muchacha como las demás; parecía el personaje de una fábula; transmitía con sus ojos y su voz la perturbadora sabiduría que traen y llevan los siglos. Maruzza era una sirena.Pero la historia comienza e [...]

    6. Favola originale profondamente pan-religiosa Ho letto una fiaba e non mi sono sentito pi� stupido. Sensazione eccellente quindi o massimo gi� raggiunto. Camilleri tiene sempre gli occhi bene aperti e gli piace essere letto da par suo non temete, non ha alcuna intenzione di infliggervi che "la vita � sogno" per sfilarvi il portafoglio. Per questo cercate altrove. Chiss� con questa crescita di donne fatate nei romanzi di Camilleri, gialli fiabe o altro cosa vorr� dirci. Le fimmine agenti [...]

    7. Bella favola di Camilleri basata sul mito delle Sirene : «Mi sono voluto raccontare una favola. Perché, in parte, la storia del viddrano che si maritò con una sirena me l'aveva già narrata, quand'ero bambino, Minicu, il più fantasioso dei contadini che travagliavano nella terra di mio nonno.» Citare Omero e’ d’obbligo, ma a me ha ricordato molto la sirena di Tomasi di Lampedusa, non perché siano simile ma per la contrapposizione dei toni fra le due storie. In ambedue i casi c’e’ l [...]

    8. Esta simpatiquísima fábula se rie con complicidad del autor para con la ingenuidad e inocencia de los campesinos sicilianos, tan crédulos que pueden hacer de sus fantasías realidad. El campesino Gnazio es tan inocente que ni siquiera entiende que es una sirena, hasta que se casa con una, o por lo menos con una joven que cree que eso es lo que ella es. Pero Maruzza Musumeci es sirena solamente por épocas, y Gnazio no duda en construirle unos enormes cisternas para cuando asume esa forma. En [...]

    9. El beso de la sirenaSe deja leer con facilidad. Lo leí pensándolo como posible para mi club y no lo descarto del todo. Coge el mito de la Sirena. Esas sirenas que quieren amar y vivir en tierra por el amor de un hombre pero esta no se enamora, no Quiere saber loq ue es el amor carnal pues hace un juego con que las sirenas no tienen lo que itenen las mujeres entre las piernas.Asíq ue lo sitúa a principios del siglo XX en Italia. Bonto juego. Me gustaría entender el diseño de la casa que lue [...]

    10. Tributo a Simenon e al suo amore per la Sicilia, che rinnova anche nell'ultima favola fantastica, sulla scia della sirena Maruzza Musumeci, è Il casellante, nel quale ci spostiamo dall'attualità ad una Vigata descritta sul finire della Seconda Guerra Mondiale.Minica e Nino sono marito e moglie che si occupano del casello del treno e cercano di avere figli, tra mammane e dottori. In una tragica notte sembra che tutti i loro sogni siano destinati a scomparire nel modo più crudele e da lì Minic [...]

    11. He tardado en leerlo pero no porque sea una lectura aburrida y este forzada para terminarla sino por falta de tiempo, si bien cuenta con pocas paginas debo decir que fueron las necesarias. Breve e interesante, esas son las palabras que describirian al libro.El titulo me parecio prometedor, todo lo que diga sirena sera digno de mi atencion, y asi fue. Esta es una obra que te adentra al mundo de las sirenas con un toque de realismo, podemos apreciar grandes virtudes del ser humano tal como es el a [...]

    12. Je ne suis pas un grand adhérent de la fantaisie. Mais quelques amis m'avaient recommandé la lecture de ce livre. Il est bien écrit mais l'intrigue ne m'a pas saisi. Peut-être essaierai-je des polars du même auteur car son écriture m' a bien plu.I'm not a great reader of fantasy but as this book came with warm recommendations I tried it anyway. It was well written but it didn't really appeal to me all that much. However, I may try some of this author's detective stories as his writing appe [...]

    13. Una bellissima favola dal sapore antico, dove fantasia, mito e leggenda si mescolano. Camilleri è stato bravissimo in questa prova un po' insolita per lui: immergere il fantastico nella dimensione reale, seppur del secolo scorso, gli è riuscito veramente bene. E particolarmente indovinati sono stati i richiami all'Odissea, quasi ci fosse un fil rouge attraverso i secoli a legare le passioni - nel bene e nel male - e i sogni degli uomini di ieri e di oggi. Molto piacevole anche l'uso del dialet [...]

    14. IncipitGnazio Manisco ricomparse a Vigàta il tri di ghinnaro del milli e ottocento e novantacinco, che era oramà quarantacinchino, e in paìsi nisciuno sapiva cchiù chi era e lui stisso non accanosceva cchiù a nisciuno doppo vinticinco anni passati nella MericaMaruzza Musumeci incipitmania

    15. Un Camilleri lirico, una storia di sole e di mare dove affiorano gli echi delle favole e delle leggende greche, o per meglio dire mediterranee; una storia dove vivono sirene in carne ed ossa e dove per una volta la storia recente di Vigàta ;-) è tenuta sullo sfondo. Splendido. Chissà perché Camilleri gliela fa pagare così cara ad Odisseo :-)

    16. Un libro popolare e colto: immigrati in America (nella Merica) e l'Odissea in Greco, contadini e sirene, superstizione e mito. Ottimo mixaggio per un Camilleri sempre bravo, stavolta anche senza Montalbano.

    17. Camilleri intreccia i fili di mito, storia e fiaba, il passo è lieve e attento e il risultato non di rado desta commozione. Cola e Resina i personaggi più toccanti e figurativi. Si legge d'un fiato e ne vale la pena.

    18. Beautiful and poetic tale especially the first part. All in Sicilian dialect but easy to read.I think that Camilleri has an obsession with sex (borderline with depravation) that risked to spoil the book.

    19. Alternativo, y historia rara que podría estar bien pero demasiado extravagante. A veces da saltos parece para dar más misterio o paso a la imaginación de cada uno. No me lleno la historia i en el global no me gusto, pero aunque algunos trozos eran buenos en general no.

    20. Un Camilleri con un estilo muy diferente (prefiero mil veces el otro) pero interesante, en una pequeña fábula sobre las sirenas.

    21. Gran bel libro di Camilleri con tono narrativo favoleggiante, che scava nel passato recente di un emigrante e ci propone una trama avvicente e piena di buoni sentimenti. Gradevole sorpresa!

    22. Es una fábula -con todas sus simplezas- pero trata del amor y Camilleri encuentra como emocionar. Ese es el encanto, y el final feliz.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *