Il calore del sangue

Il calore del sangue In questo breve ma densissimo romanzo Ir ne N mirovsky punta il suo sguardo acuminato non gi sull ambiente dell alta borghesia ebraica in cui cresciuta n su quello dei ghetti dell Europa orientale b

  • Title: Il calore del sangue
  • Author: Irène Némirovsky Alessandra Berello
  • ISBN: 9788845923128
  • Page: 293
  • Format: Paperback
  • In questo breve ma densissimo romanzo Ir ne N mirovsky punta il suo sguardo acuminato non gi sull ambiente dell alta borghesia ebraica in cui cresciuta, n su quello dei ghetti dell Europa orientale, bens sull angusto, gretto mondo della provincia francese Il quadro , in apparenza, di quieta, finanche un po scialba agiatezza campagnola la figlia di due ricchi proprIn questo breve ma densissimo romanzo Ir ne N mirovsky punta il suo sguardo acuminato non gi sull ambiente dell alta borghesia ebraica in cui cresciuta, n su quello dei ghetti dell Europa orientale, bens sull angusto, gretto mondo della provincia francese Il quadro , in apparenza, di quieta, finanche un po scialba agiatezza campagnola la figlia di due ricchi proprietari terrieri sta per sposare l erede di un altra famiglia in tutto e per tutto simile, un bravo ragazzo, come si dice, innamorato e devoto Eppure bastano poche note stridenti che l autrice abilissima a insinuare fin dalle prime pagine per farci intuire che dietro la compatta, liscia superficie di perfetta felicit agreste in cui sembra che ogni sentimento si sia come pietrificato si spalancano voragini insospettate nessuno, insomma, al riparo dalla passione, dalla violenza, persino dal delitto, quando infiammato dal calore del sangue Con la consueta scioltezza narrativa, e la soave crudelt che le propria, la N mirovsky ci fa assistere a un lancinante dramma familiare nel corso del quale vedremo, a una a una, cadere tutte le maschere.

    One thought on “Il calore del sangue”

    1. Who knew that rural France around the time of WW II was such a hotbed of marital infidelity? (Pun intended.) Perhaps it’s due to so many families marrying off daughters to old farmers, old enough to be their fathers, who own land and therefore wealth. Yet one woman in the story who is unfaithful has a young husband. The story is one of young women surreptitiously having young men on the side and the young men sneaking through woods at night for their rendezvous. A young husband has likely been [...]

    2. 3.5/5A contemplative novella exploring the contradictions between the fiery ardor of youth and the cold complacency of old age, against the backdrop of a close-knit rural community in the French countryside. The writing lacks polish but it is good enough to warrant further delving into Irène Némirovsky's oeuvre.

    3. About ten years ago I took a course in French Women Writers (in translation). Irène Némirovsky wasn't included, but we read a lot of Colette, de Beauvoir, Duras, and Yourcenar.There's a particular tone of writing they all have in common -- maybe it's a fundamental to the way women write in French, or maybe it's fundamental to the experience of being a French woman (although Yourcenar immigrated to eastern Canada). I don't know. But this fit in beautifully with what I read and loved before.I'm [...]

    4. OGGI PIÙ DI IERI E MOLTO MENO DI DOMANILa grande narrativa europea, la grande letteratura francese. Io ho percepito e annusato Proust, Flaubert, perfino SimenonSe non che, Irène Némirovsky francese non è, viene da uno dei paesi più martoriati della storia. Ho letto un grande libro, amore a prima vista, piacere intenso distillato nell’arco di 24 ore e un breve viaggio.Dovrei anche dire, la grande provincia francese, che su di me sicuramente esercita una malia. Il quieto stagno, che certo l [...]

    5. "Fire in the Blood" shows us the intense passion of youth, as well as the regrets and contentment experienced in later life. The narrator, Silvio, had spent years traveling the world and having a series of exotic lovers. Now, he just wants a quiet life in a small Burgundy farming village. The novella revolves around several marriages, including the nuptials of Jean Dorin and Colette, the daughter of Silvio's cousin and her husband.Although the families are very private on the surface, the villag [...]

    6. La tesi da cui prende spunto la Nemirovsky per imbastire la trama apparentemente semplice di questo breve romanzo è altrettanto semplice, in superficie: “il calore del sangue” è una febbre che infiamma e brucia l’anima, dura poco, come l’alta marea che arriva, distrugge i castelli e i giochi sulla sabbia e poi scompare all’improvviso come è arrivata. “A vent’anni qualcuno fa irruzione nelle nostre vite. Sì, uno sconosciuto, esuberante e alato, radioso, che ci accende il sangue, [...]

    7. Lo sapevo, lo sapevo che nella Némirovsky c’era qualcosa di veramente valido, ne avevo avuto evidente indizio con "Il Malinteso", con "Il ballo", meno in "Due", ma ne "Il calore del sangue" trovo che abbia raggiunto un grande risultato. Mi ha ricordato "Le braci" di Márai, forse per quella bellissima dimostrazione di tolleranza verso le azioni altrui quando dettate dal calore del sangue della giovinezza, anche le meno nobili, tolleranza non come frutto dell’indifferenza, ma di un lungo lav [...]

    8. Bello, molto; cupo, cupissimo. Gli avvenimenti accadono prevalentemente di sera, al tramonto o in piena notte nella stagione autunnale e invernale, nella regione boscosa del Morvan: tutto contribuisce a presagire l'evolversi di un qualcosa di tragico che deve accadere, nonostante l'apparente calore dgli interni domestici che avvolgono e confortano calde e affettuose relazioni familiari. Lentamente, sotto la crosta di rapporti umani e familiari che sembrano improntati all'affetto, alla fedeltà, [...]

    9. Avevo bisogno di gustare di nuovo la Némirovsky, dopo la delusione di Due. Ringrazio ‘swirlingclouds’ per l'incoraggiamento e il consiglio.Ho ritrovato infatti ne Il calore del sangue la stessa Némirovsky già conosciuta e apprezzata in Suite francese e in altri suoi romanzi letti in precedenza: ancora una volta, dunque, l’Autrice si rivela profonda conoscitrice dell’animo umano, non solo femminile, di cui risulta capace di rappresentare ogni sfumatura; ancora una volta riesce a descri [...]

    10. Fire in the Blood by the inimitable Irene Nemirovsky is my first reread of my Reading the World project. I adore what I have read of her work to date; it is both measured and incredibly beautiful. Translated by Sandra Smith, as much of her work seems to be, Fire in the Blood is set in a rural village in the historical region of Burgundy, France - also the setting of the work which she is best known for, Suite Francaise.Published posthumously in France in 2007, and in Britain a year later, Fire i [...]

    11. "Fire in the blood, how quickly it burns out." This extremely short novel is narrated by Silvio. He spent most of his life roaming the world and having exotic mistresses. Now he has come home to roost in a hovel near a small French village. Looking back on his life, he wonders why he ever felt the need to wander. All he wants now is to be left alone to drink his wine, write, and watch the seasons pass. He tells the stories of youth and passion and betrayal among some of the locals, both past and [...]

    12. Nemirovsky's prose, translated from French into English, made me want to retake high school French all over again so I could read this beautiful novella in its original language. In Fire in the Blood, Nemirovsky explores the transition from the passion of youth to the wisdom of old age. The novella's narrator is an old french farmer who has lived out his adult life in the same rural french village. I found it interesting that Nemirovsky decided to tell the story from a male's perspective because [...]

    13. Irene Nemirovsky, author of Suite Francaise, wrote another winner in 1941 before her death at Auschwitz.The story takes place in an isolated French village before WW11. Silvio, a solitary person in his older years, is drawn into a scandal in this small village. "As his narration unvolds, we are given an intimate picture of the loves and infidelities, the scandals, the youthful ardor and regrets of age that tie Silvio to the long-guarded secrets of the past." This 129 page novel left me no time t [...]

    14. Una storia intensa, ambientata nella campagna francese della fine degli anni '30. Una narrazione lucida e densa, in cui nulla è ciò che sembra, tranne i paesaggi, che hanno colori, profumi e suoni. Giovani contro vecchi che hanno dimenticato la propria giovinezza, vita e morte, amore e indifferenza. Si alternano le stagioni, le finzioni rimangono celate per anni e forza motrice degli eventi è il"calore del sangue", che brucia, travolge e fa sentire vivi. Di contro, l'acqua è stagnante, scura [...]

    15. El germen que llevó a Irène Némirovsky a escribir esta magnífica novela corta o relato largo (ella misma dudaba) es lo que ella llama el «ardor de la sangre», esa «llamarada de sueños», ese «fuego sordo y oculto» que nos consume en la juventud.Es meritoria la capacidad de Némirovsky a la hora de condensar en tan pocas páginas la historia de dos generaciones de una familia en un pueblo francés. El tema de la novela es la herencia de padres a hijos (en este caso, de madre a hija) de [...]

    16. A very fine piece of writing from the pen of the tragic Irene Nemirovsky,whose previous,post-humous novel,'Suite Francaise', garnered such rich praise. This short novel is intense & claustraphobic,detailing perfectly a small French town's secret,illicit passions,which rebound wildly every which way on the main characters' lives during the penumbral 1930s.It is full of typical Gallic perfidy,in a period when France was spiralling downwards towards the shame & humiliation of the capitulati [...]

    17. La storia inizia in modo semplice e quasi insignificante, descrivendo un gruppo di persone che vive nella Francia rurale all'inizio del novecento. Poi ad un tratto le cose cambiano, i personaggi, inizialmente quasi insignificanti, cambiano prospettiva e si scoprono dettagli che ce li mostrano in un'altra luce, con tutte le loro debolezze ed il loro passato.Un passato di relazioni illecite, di figli illegittimi, di ipocrisie, di passioni. É il calore del sangue, quella passione che in gioventù [...]

    18. FuocoLa prosa della Némirovsky è fluida ed espressiva come poche altre, in una pagina fa balenare agli occhi del lettore la malinconia e il piacere di una serata di autunno in campagna, davanti al fuoco, con amici intimi; accenna al cielo rosso e i campi fradici di pioggia, descrive il vivere nella campagna della Francia centrale, dove la misura del benessere è legata al numero e all’estensione dei poderi, anche se siamo negli anni ’30. Il personaggi sono presentati nella tranquilla elega [...]

    19. Dans un village des années 1930, Silvio se souvient des amours passées de François et Hélène. Leur fille Colette épouse Jean Dorin, mais celui-ci se noie accidentellement en rentrant chez lui. Mais était-ce bien un accident? Ce roman qui commence comme un récit paysan assez traditionnel finit par soulever les secrets des divers protagonistes, ceux que l'on croyait bien enfouis, mais que Silvio connait sur le bout des doigts.J'ai bien aimé ce roman qui monte en puissance petit à petit v [...]

    20. The story of secrets and loyalty in a small French town. The characters are so very human; each was a good, kind character, full of flaws that brought happiness, pain, hurt. This was all about secrets, actions, consequences and loyalty in all its forms. And Love. The love of youth that burns like "fire in the blood" being the truest form of the emotion and yet the most fickle and easiest to burn out. Irene Nemirovsky was a wonderful author. She could have been one of the greater, remembered ones [...]

    21. You just can't go wrong with Irene Nemirovsky. Her books are so great to read. Like Suite Francaise, Fire in the Blood is a book about people and place. This book is similar to Dolce in Suite Francaise. She had such a talent for characterization and description of place. It's as if you are there with these people. And, like Nemirovsky's other stories, she throws in twists and turns that you never really saw coming. I love that. This is definitely a "Must Read" if you liked Suite Francaise.

    22. How amazing is it that a tiny novella can remind me about why I love to read. Fire in the Blood is a compelling and important work about a group of people in a French community. It's also about how people love and the secrets that we keep.

    23. Fire in the Blood does not have the complexity and scope of Suite Francaise nor the character development of David Golder. It's shallow, immaturely plotted and, well, just not very good.

    24. Non so descrivere i piaceri che mi dà il mio rifugio. Mi godo cose semplici, alla mia portata: un buon pasto, un buon vino, questo taccuino su cui scribacchio, traendone una gioia beffarda e segreta; e, più di ogni altra cosa, la divina solitudine.Cos'altro mi occorre?A vent'anni, invece, come ardevo! Come mai dentro di noi si accende un fuoco simile? Una fiammata che travolge ogni cosa nel giro di pochi mesi, pochi giorni, a volte poche ore; poi si spegne. E non resta che fare il conto dei da [...]

    25. I read Fire in the Blood in two sittings today since it is fairly short. Lovely storytelling as usual by Némirovsky, but I felt like this book was incomplete. The manuscript was found and pieced together several years after Némirovsky's death, just like Suite Française, but I was left with more unanswered questions at the end of this one. I didn't feel much of a connection with the characters either. Regardless, I enjoyed reading it because Némirovsky is one of my favorite authors.

    26. Chaleur du sangStanotte attraverseranno un gran numero di paesini tranquilli, di villaggi sonnolenti, e passeranno accanto alle grandi case silenziose e scure perdute nella campagna: non immagineranno nemmeno che ogni cosa ha una vita profonda e segreta, che loro sono destinati a non conoscere.In un paesino della campagna francese, Issi-l'Eveque, un uomo ormai anziano, Silvio, vive isolato, come un fauno in ritiro, nella propria casa. I suoi parenti, invece, Hélène e Francois, hanno vissuto un [...]

    27. Il calore del sangue è un romanzo breve ma densissimo, da centellinare come un vino pregiatissimo. E’ ambientato nello stesso paesino del Morvan dove Némirovsky con la sua famiglia cercò inutilmente rifugio dalle leggi antirazziali e dove sarà arrestata nel luglio del ’42 e deportata ad Auschwitz (morirà pochissimi mesi dopo). E’ ritratta la tranquilla provincia rurale francese, ma già dalle prime pagine, con la sua straordinaria soave crudeltà, Némirovsky insinua poche note stride [...]

    28. Un bellissimo e denso romanzo-novella sulla giovinezza, osservata attraverso occhi un po' malinconici, spesso indulgenti, sicuramente tenuti ancora in vita da quel "calore del sangue" di cui Irène Némirovsky è orgogliosa prigioniera. Una riflessione parallela su invecchiamento e gioventù, freddo e caldo, che finiscono inevitabilmente per confondersi e unirsi quando i ricordi affiorano, avvicinando anche genitori e figli nello stesso vortice. La campagna fa da sfondo a un mondo che in apparen [...]

    29. This novella, found among the writer's papers, is a gem. Surprising and haunting--for a woman nearing her fortieth year and the year of her death--the novel is told from the point of view of an older man who complains of having lost all desire for life at a family gathering to celebrate the engagement of his niece.As the niece's marriage proves less than promising and another young woman's marriage to a much older man causes understandable difficulties, we discover that these patterns were repea [...]

    30. Ho perso le parole.Chissà quante altre ancora invece avrebbe saputo trovarne Irène Némirovsky.«Benché prevedere il futuro non sia possibile, credo che qualche volta sentimenti di straordinaria intensità ci siano annunciati con mesi, anni di anticipo da uno strano fremito del cuore. Il senso di lugubre tristezza che ho sempre avvertito nelle stazioni al calare della notte, per esempio, l'ho capito, o meglio l'ho riconosciuto, solo anni dopo, durante la guerra, presso gli scali di smistament [...]

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *